Grecia On-Road Peloponneso

Home » Grecia On-Road Peloponneso

Grecia On – Road



Si parte tra…

Programma

27 / 28 Dicembre

Partenza da Ancona in nave alle ore 13 e arrivo al porto di Patrasso il giorno seguente nel pomeriggio.
Trasferimento in hotel a 13 km, consegna gadget e cena.

29 Dicembre

Secondo giorno:

Partendo da Patrasso ci dirigeremo verso Olimpia, l’antica sede dei giochi olimpici ma anche luogo di culto di grande importanza, come testimoniano i resti di antichi templi, teatri, monumenti e statue, venuti alla luce dopo gli scavi effettuati nella zona dove la città originariamente sorgeva.

Nel pomeriggio l’arrivo a Kalamata dove si trova, nell’antica agorà, centro storico della città e vicino alla chiesa dei Santi Apostoli, l’antico museo archeologico. Il museo raccoglie reperti della Messenia risalenti al periodo miceneo, classico, ellenistico e bizantino.

30 Dicembre

Terzo giorno:

Punteremo Sparta, attraversando la penisola della Maina, la quale, grazie alla sua impraticabilità, costituì fino al XX secolo un luogo di rifugio per molti Greci e occidentali riottosi al dominio dell'Impero ottomano. Il tema della discendenza dagli antichi Spartiati ha accompagnato la definizione dei Manioti per gran parte della loro storia.

Ed ecco Sparta. Sulla sua storia spesso è complicato distinguere tra realtà e leggenda; possedeva infatti una cultura così peculiare, che molte fonti storiche rimasero impressionate dal suo mito e le loro testimonianze al riguardo peccano talora di affidabilità. Tale aura leggendaria era alimentata dalla stessa Sparta e dal suo esercito che contribuì a tramandare quello che gli storici chiamano “miraggio spartano".

Passando da Gytheio o Gizio, il porto più importante della penisola di Maina distante circa 40 chilometri da Sparta di cui fu lo storico porto e dove, secondo la leggenda, trascorsero la loro prima notte Elena e Paride per poi imbarcarsi in fuga da Menelao verso Troia, arriveremo per il pernottamento a Malvasìa o Monemvasía che fu considerata la “Gibilterra dell'Est" fino all'indipendenza greca nel 1821-30 a causa delle grandi difficoltà associate ai tentativi di conquista. La città viene chiamata in italiano semplicemente Malvasia, a causa del vitigno di Malvasia esportato da lì e che si è diffuso con gran successo. La città fortificata fu a lungo considerata inespugnabile e resistette sia ai numerosi assedi arabi che al tentativo di conquista normanno del 1147. Si dice che nella cittadella c'era un campo di grano che – insieme alle numerose cisterne – era sufficiente a nutrire una guarnigione di 30 uomini all'infinito.

31 Dicembre

Quarto giorno:

Sul tragitto verso Nafplio (dove pernotteremo), troveremo Astros la cui coltivazione massiccia di olive, agrumi, e, in minor misura uva pesche fichi e ortaggi arricchisce la campagna circostante.

Nauplio, figlio di Poseidone e Amimone, padre di Palamede. Grazie alla sua posizione sembra sia stato un avamposto di origine straniera e la tradizione dice che era una colonia egiziana. Il periodo veneziano (1388-1540) diede l'impronta che caratterizza il centro storico. Il governatore Vettore Pasqualigo fece edificare sull'isola di Bourzi, di fronte alla città, il Castel da Mar chiamato Bourtzi, un fortino destinato alla difesa dell'ingresso del porto.

Cenone e festa dell'ultimo dell'anno.

1 Gennaio

Quinto giorno:

Dormiremo ancora a Nafplio, quindi per questa giornata valuteremo se visitare Atene nota in tutto il mondo per la nascita della democrazia, per essere stata la sede dell’accademia di Platone e del liceo di Aristotele, oltre che aver dato i natali a SocratePericleSofocle e molti altri filosofi e personaggi importanti dell’antichità. Tra le città più antiche del mondo,[9] è stata una fiorente polis ed è considerata la culla della civiltà occidentale oppure se dirigerci verso Mykines la famosa polis dell’Antica Grecia e attualmente un sito archeologico, situato nell’Argolide a circa 12 km dal mare e a 9 dalla città di Argo.

Insieme a Tirinto costituisce il complesso denominato “siti archeologici di Micene e Tirinto“, inserito nell’elenco dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, e proseguendo in direzione di Epidauro che con il suo santuario in età ellenistica divenne il centro per eccellenza dedicato al culto di Asclepio, divinità salutare del pantheon greco, che guariva i fedeli che si recavano in pellegrinaggio ad Epidauro durante le feste in suo onore, denominate Asclepiei.

2 Gennaio

Sesto giorno:

Partendo da Nafplio visiteremo Corinto che si trova allo sbocco dell’omonimo canale della lunghezza di 6,3 km che taglia l’Istmo di Corinto, la sottile striscia di terra che separa il mare del Golfo di Corinto (Mar Ionio) da quello del Golfo Saronico (Mar Egeo). Corinto antica si trova su un colle sopra la città nuova.

Trascorreremo la notte a Lèpanto/Nàfpaktos, teatro dell’omonima battaglia navale del 1571 tra la flotta ottomana e la Lega Santa. Il castello di Lepanto, di cui il porto fa parte, venne costruito dai greci antichi e poi ampliato e ammodernato dai Veneziani e Fiorentini. Oggi è l’unico in Europa con cinque zone di difesa. Il porto ospita le feste di Pasqua e le commemorazioni della battaglia.

3 Gennaio

Settimo giorno:

Per l’ultimo giorno una visita di Patrasso/Pátra: è la terza città della Grecia dopo Atene e Salonicco, situata nella periferia della Grecia occidentale (unità periferica dell’Acaia). L’area di Patrasso è abitata da almeno 4000 anni. Il porto di Patrasso è situato nell’antico luogo dove si dice abbia avuto sede l’altare segreto della Dea Artemide; dove fu sacrificata Ifigenia la figlia di Agamennone, valoroso comandante Acheo. Ella fu salvata sull’orlo della morte da Artemide stessa, che la fece sua prima sacerdotessa.

Verso sera ci imbarcheremo sul traghetto con destinazione Ancona…

4 Gennaio

Ritorno in mattinata ad Ancona dopo il viaggio notturno in Nave.


Prezzo

Moto e conducente

1.750 €

Passeggero

1.650 €


Incluso

Nave da Ancona andata e ritorno con sistemazione in cabina e passaggio moto

Tutti i pernotti (7) in Hotel 4 e 5 Stelle

Festa e cena ultimo dell’anno

Tutte le cene (escluse quelle a bordo)

Assistenza in loco di due guide in moto

Assistenza meccanica ordinaria in loco

Assistenza assicurativa sanitaria con rientro anticipato (europe assistance o simile)

Gadget

Divertimento

Escluso

Le bevande a cena

Ticket autostrada e parcheggi vari


Supplementi

  • Camera singola per l’intera durata del viaggio: su richiesta 
  • Assicurazione annullamento viaggio = 6% della quota di partecipazione 

Note

  • In caso di mancata partecipazione le quote versate non saranno restituite, tranne nel caso di sottoscrizione di polizza annullamento viaggio e secondo le modalità previste dalla polizza stessa.

Prenotazione

La prenotazione del viaggio potrà essere effettuata contattando Adventureshool®
alla mail
viaggi@adventureschool.it

oppure

Per confermare la prenotazione sarà necessario
versare un acconto di 600 €.
Il saldo dovrà avvenire entro e non oltre 20 giorni prima della partenza.